mercoledì 2 marzo 2016

Al primo piano - Oreste/Giuliano (Giorgio Albertazzi)


Figlio di Marino, Oreste lavora come impiegato nella impresa di famiglia di sua moglie, Clotilde, della quale è succube, a casa e sul lavoro, subendo spesso angherie e umiliazioni.
Conosce casualmente Valeria e si innamora, ma temendo che Clotilde possa scoprire la relazione e metterlo in strada, si presenta a lei come Giuliano, senza mai trovare il coraggio di confessarle la verità, continuando a vivere nella speranza che la questione si possa risolvere in qualche modo.

Giorgio Albertazzi



Giorgio Albertazzi, un nome un cognome che lo accompagnano da 52 anni senza problemi, se non quando scatta la fatidica domanda "come l'attore?".

Ha scoperto il teatro in tarda età, suo malgrado, quando verso i 40anni gli è stato proposto di entrare a far parte di una compagnia di dilettanti allo sbaraglio, ma non per questo meno bravi. Potete immaginare il suo stupore: mai avrebbe pensato di fare questo tipo di esperienza, e invece adesso, a distanza di qualche anno, ringrazia quella persona che gli fece la proposta.

Ha avuto la possibilità di conoscere un mondo magico, diverso, che entra nelle vene e che aiuta anche a essere una persona diversa, perché no, migliore. Gli piace stare sul palco, seppur per poco tempo e con poche battute, per poter condividere con altre persone che hanno la stessa passione successi e insuccessi, emozioni e paure, che solo il teatro ritiene possa trasmettere.

 Non vede l'ora che questa nuova esperienza inizi e, come dice sempre un suo ex collega di compagnia... “Sara' il solito successo!”


Nessun commento:

Posta un commento